28 settembre 2016

SpazioEsordienti dedicato a... Noemi Gastaldi

Buongiorno amici, oggi la nostra rubrica dedicata agli autori esordienti vi presenta Noemi Gastaldi.
Noemi nel suo percorso di esperienze come scrittrice, conta già diversi lavori e oggi in particolare vi parliamo di un racconto breve e del suo ultimo libro uscito ieri 27 settembre.

Intanto, conosciamola insieme:
Noemi Gastaldi è nata e cresciuta in provincia di Torino, città in cui attualmente risiede. Ama scrivere fin da quando era piccola, ma la sua prima pubblicazione risale al 2009, quando collabora al romanzo erotico-sentimentale “22 fiori gialli”, attualmente edito da Eroscultura. Nel 2011, affascinata dal mondo sommerso dell’arte indipendente, riprende in mano una vecchia bozza ideata anni prima e mette le basi per la saga “Oltre i confini”. Il primo volume della stessa, “Il tocco degli Spiriti Antichi“, viene autopubblicato nel novembre 2012. Il secondo volume, "Il battito della Bestia", viene autopubblicato nel gennaio 2014. Il volume conclusivo, "Il canto delle Forze Ancestrali", è disponibile dal marzo 2015.

Il racconto:

Due facce separate da un coltello, una sola essenza: la lama. E quella lama, quel filo intangibile, non è cosa da aversi. Non si può far altro che tentare di recepirlo nei dolorosi tagli che sa infliggere.

Titolo: Il Coltello
Autrice: Noemi Gastaldi
Editore: Self-Publishing
Genere: narrativa / fantasy surreale
Pagine: 30
Uscita: 29 marzo 2016
Prezzo formato ebook: € 0,00
ISBN: 9788892602953

Come inizia... 
Pioveva, ma non troppo forte; tirava un vento leggero, e io stavo per spiare quel ragazzo per la prima volta.
Spiare, brutta parola. Dev'essere per colpa di quel suono iniziale. Sp. Sputacchio.
Brutto.
Brutto come una mattinata di fine autunno per un freddoloso che non ama svegliarsi presto.
Brutto come dover seguire una lezione del primo anno per uno che è quasi dottore. Mi sentivo come... riportato indietro. Ricacciato in un'aula vecchia che contavo di rivedere per discutere la tesi e non prima.
Tremante, assonnato e malumoreggiante, trassi un respiro ed entrai.
Le panche di legno debordavano studenti; cercai con lo sguardo una testa ricciuta tra gli spalti.
Bruno è alto e capellone ma, più in generale, è uno che si nota.
Non dubitavo delle parole del mio mandante, ma c'era davvero troppa gente. Presi posto nella fila di banchi più in alto, sperai di riuscire a scovare il ragazzo che cercavo approfittando di quel minimo di calma che l'inizio della lezione avrebbe portato, quando, finalmente, lo vidi.
Sì, si notava, decisamente.
Mi rialzai, scesi qualche scalino e lo raggiunsi. Scoprii che non solo era alto e ben piantato, aveva anche un volto particolare. Zigomi sporgenti e naso affilato, espressione assorta e occhi colore del ghiaccio; il tutto incorniciato da capelli lunghissimi e piuttosto scompigliati. Ribelli.
Era completamente preso dall'attività di sottolineatura di un plico di fotocopie; evidenziava tutto, anche le didascalie delle tabelle.
«Sai,» mi avvicinai, «dicono che sottolineare tutto sia esattamente come non sottolineare affatto.» scherzai.
Bruno non apprezzò; arricciò il naso, sbuffò, si girò a guardarmi con una gran fatica, quasi avessi distolto un pittore dall'atto di completare la propria opera d'arte. Per un attimo immaginai un pennello intriso di china tra le sue dita, al posto di quell'evidenziatore giallo così, improvvisamente, banale.
«Hai bisogno di qualcosa?» mi distolse lui. Il suo timbro era tagliente, proprio come i lineamenti del suo viso. Come lui. Suppongo che questa similitudine possa non giungere immediata, ma quando ripenso a Bruno è questo che mi viene in mente: la lama di un coltello che divide il prima e il dopo, il bello e il brutto, il giusto e lo sbagliato. Freddo e preciso. «O volevi solo farmi notare che sto usando il mio materiale didattico in modo indegno?» aggiunse, vedendo che la mia risposta tardava ad arrivare.
«Posso sedermi?» azzardai. Sorrisi, sperando capisse che il mio era solo un modo per rompere il ghiaccio.
Bruno sorrise a sua volta e mi fece spazio, poi più nulla. Rimanemmo lì, seduti sulla panca di legno, dritti e distanziati come due candele in un candelabro, per l'intera durata della lezione.
«Ti va un caffè?» proposi, quando finalmente fu il momento della pausa.
«Non bevo caffè, grazie.» rispose gentilmente.
«O anche qualcos'altro...» provai a insistere, in fondo ero lì apposta per lui, «In genere, cosa fai durante la pausa?»
Bruno mi sorrise: «Sottolineo i libri fino a consumarli.» infierì.
A quel punto mi sfuggì una risatina nervosa «Prima, in realtà, mi ero avvicinato per farti una domanda riguardo questo corso, poi sono stato distratto dal modo in cui eri così... così preso dal tuo evidenziatore, diciamo.»
«Cosa volevi chiedermi?»
A quel punto, finalmente, riuscii a iniziare una conversazione con lui. Parlammo prima della lezione, in merito alla quale inventai qualche dubbio banale, poi dell'università in generale, infine anche un po' della sua situazione familiare, che scoprii non essere delle più rosee.
«I miei genitori sono entrambi morti in un incidente stradale, per questo lavoro già da un anno nel negozio che mi hanno lasciato, anche se non proprio a tempo pieno. Mia sorella è nella mia stessa situazione, dato che altri parenti vicini non ne abbiamo, così ci diamo una mano a vicenda... Temevo che non sarei riuscito nemmeno a diplomarmi, invece, eccomi qua.»
Improvvisamente, realizzai che qualcosa non quadrava.
Quando la lezione riprese feci finta di seguire fino alla fine, per quanto fossi ormai irrimediabilmente distratto. Avevo programmato di accompagnare Bruno alla fermata del tram, o persino a casa o al suo negozio, invece, lo salutai frettolosamente e per quel giorno tornai ai miei affari.


Il libro:

Lucilla soffre di allucinazioni fin da quando era molto piccola.
Francesca è in grado di viaggiare tra due mondi: la realtà materiale e quella immateriale.
Lucilla e Francesca conosceranno il mondo oltre i confini. Confini labili, personaggi misteriosi, situazioni imprevedibili. Nel racconto di un percorso di crescita interiore molto speciale…

Titolo: Oltre I Confini - Saga dell'immateriale (Prima Trilogia Completa)
Autrice: Noemi Gastaldi
Editore: Amazon - Create Space
Genere: narrativa / fantasy surreale
Pagine: 850
Uscita: 27 settembre 2016
Prezzo formato ebook: € 0,99

È una storia passionale e avviluppante, che sconvolge nel più profondo dell’animo.
BLOG LIBERA-MENTE

Viene spontaneo chiedersi se la nostra sia l’unica realtà esistente, forse è la sola che conosciamo ma non bisogna mai porre dei limiti alla conoscenza.
BLOG PENNA D’ORO
Filed Under:

"Il sogno che ho di te" di Emanuela Aprile - Romance in SelfPublishing

Buongiorno lettori, vi segnaliamo il libro dell'autrice Emanuela Aprile. Un romanzo made in Self Publishing.

Titolo: Il sogno che ho di te
Autore: Emanuela Aprile
Editore: Self Publishing
Genere: Romance
Uscita: marzo 2016
Pagine: 314
Prezzo (cartaceo): € 9,88
Prezzo (ebook): Gratis con KUnlimited

Trama:
Eleonora si trasferisce inaspettatamente lontano dalla sua amata Genova per sfuggire ai propri demoni. Affrontare una nuova sfida all'interno di una comunità per minori non è affatto semplice ma la donna non si arrende facilmente, non dopo ciò che ha vissuto. Il destino le regala una seconda possibilità e la giovane psicologa non vuole affatto sprecarla. Monopoli è una città splendida che la colpisce a primo impatto. I colori surreali e i paesaggi mozzafiato l’affascinano immediatamente proprio come il giovane ragazzo dagli occhi azzurro mare che incontra casualmente in un pub.
Alessio, di giorno un affermato Sergente della Guardia Costiera e di sera un affascinante e galante ‘latin lover’, conoscerà finalmente l'amore vero, al contempo travolgente e dannatamente doloroso. Quell'amore per il quale si navigano mari inesplorati senza paura, quel sentimento che la burrasca mette a dura prova fino all'arrivo del sole benevolo.
Dal primo sguardo tra i due nasce un forte legame ma le difficoltà sono dietro l'angolo; il passato di Eleonora tornerà a galla mettendo a dura prova il loro sentimento.
Riusciranno a resistere alla burrasca? Complici una bambina dolcissima, il potere dello zucchero a velo ed una zia invadente, ecco a voi “Il sogno che ho di te”, una storia profondamente delicata che intreccia sentimentale e drammatico regalando una nuova speranza alla dolce Eleonora.

Estratto:
Fa freddo, molto freddo. Cerco di aprire gli occhi, ma ogni volta che provo un dolore alla testa me lo impedisce. Dopo alcuni tentativi, con molta difficoltà riesco a socchiuderli. Vedo tutto offuscato e non riesco a muovermi. Mi fa male tutto. Poi ricordo. Un cane ha attraversato la strada e, per evitare di investirlo, sono uscita fuori strada e devo esser piombata fuori dall'auto.
Sento un dolore lancinante all'altezza del mio inguine e per istinto mi porto una mano verso il basso ventre. Capisco di essere bagnata. Riesco a malapena ad alzare la mano per vedere cosa sta succedendo: la mia mano è sporca di sangue. Il mio sangue. Il panico.
No, no, no! Non può accadere, ti prego fa che non succeda!
Il suono di alcune sirene in lontananza mi fa sperare che tutto si metterà per il meglio, ma non ho il tempo di proferire parola perché perdo i sensi proprio mentre sento una voce in lontananza. «C'è una donna. È ferita, sbrigatevi. Portate subito una barella».
Il buio mi avvolge.

L'autrice:
Emanuela Aprile è nata a Monopoli, in provincia di Bari, nel 1988. Attualmente vive a Vasto, una ridente cittadina abruzzese nella quale ha prestato servizio per diversi anni presso il Corpo delle Capitaneria di Porto. Trasferitasi da poco, continua a lavorare presso la Sala Operativa della Guardia Costiera di Ortona. Compatibilmente con gli impegni lavorativi, ha conseguito una Laurea Magistrale in Consulenza per i servizi alla persona ed alle imprese, grazie alla quale si è avvicinata alla realtà minorile. Amante del mare e degli animali, è un'inguaribile romantica ed appassionata di romanzi rosa. Il sogno che ho di te è il suo romanzo d’esordio. In stesura attualmente il secondo volume della serie, intitolata “Sergent Series”.
Filed Under:

27 settembre 2016

Cover della settimana: La ragazza del buio

Buonasera lettori, oggi inauguriamo una nuova etichetta del nostro blog, in cui parliamo di letteratura e lo facciamo con La Ross e Alex, gli amici di Leggiamoci di Torno, il programma radiofonico dedicato ai libri e agli scrittori, in onda ogni martedì sera dalle 21.00 alle 22.30 su NeverWas Radio.
La questione su cui dibattiamo, caso per caso, settimana per settimana, è questa: 
un libro non si giudica dalla copertina... O forse sì!
Quante volte compriamo un libro per merito/colpa della sua copertina? Senza dubbio è uno degli elementi più impattanti che spingono all’impulso dell’acquisto. A volte risultano scelte azzeccate, altre decisamente no. In alcuni casi, le copertine sono addirittura fuorvianti.

In questo primo articolo/puntata, vogliamo partire alla grande con un libro meraviglioso edito da Garzanti: 
La ragazza del buio di Anna Lyndsey.


Questo è infatti un chiaro esempio di come la cover sia assolutamente pertinente al tema trattato, al cuore del libro. 
Sfondo nero, che fa pensare al buio, all’oscurità, che può essere fuori o dentro di noi. L’ombra di una ragazza circondata da piccole fonti luminose, che ci fa pensare a una giovane protagonista femminile che nel buio si muove e nel buio trova la sua luce. Nel complesso, ci aspettiamo di leggere una storia difficile, dove però trova spazio la speranza. E dall’insieme dell’immagine ci troviamo a pensare a qualcosa di delicato.
Tutto questo è l’anima, l’essenza vera di questo libro. Se davanti a questa cover abbiamo fatto questi pensieri, leggendo il libro ne abbiamo trovato conferma; se lo abbiamo comprato aspettandoci questo tipo di storia, siamo felici di averla trovata e vissuta. Quindi sì, in questo caso, la scelta della copertina è assolutamente vincente: possiamo giudicare questo libro dalla sua copertina e dare un voto massimo a entrambi.

Qui trovate la nostra recensione.

Vi aspettiamo il prossimo martedì: stay tuned!

Filed Under:

"Il ritmo delle stelle" e "Kabaa delle caverne" - Il progetto sci-fi/romance di Indigo Project

Buongiorno lettori, oggi vi segnaliamo ben due libri pubblicati in self publishing dall'autore Indigo Project.
La space opera distopica, un esperimento dello scrittore che mescola due generi: il sci-fi e il romance.
A voi lettori l'ardua sentenza.

“Se non riesci a salvare una sola persona, come puoi liberare l’umanità intera?”

Titolo: Il ritmo delle stelle
Autore: Indigo Project
Editore: Self Publishing
Genere: Sci-Fi Romance
Uscita: 2 settembre 2016
Pagine: 201
Prezzo (ebook): € 2,99

Trama:
Una nave di evasi comandata dall’enigmatico Manàs s’introduce in una stazione in mano agli invasori alieni con l’aiuto della musica, bandita dal nemico che la ritiene responsabile di passioni proibite. Lo scopo del manipolo di dissidenti è rapire Melissa, cronista blasonata dal regime, e raggiungere lo scalo dove sta per scoppiare una rivolta per opera delle cellule di resistenza. Nel corso del viaggio, Melissa dovrà trasmettere messaggi agli umani ‘dormienti’ e convincerli che la telepatia aliena li ha assuefatti a una serenità solo apparente. Lei stessa ha una visione distorta e Manàs può redimerla solo forzandola con la telepatia che scorre nelle sue vene di sanguemisto. Per fare questo, però, dovrà lottare contro tutte le emozioni soffocate in un’intera esistenza da ribelle...

“Nella lotta per il progresso, la natura rimane il più antico e potente fattore dell’universo.”

Titolo: Il ritmo delle stelle
Autore: Indigo Project
Editore: Self Publishing
Genere: Sci-Fi Romance
Uscita: 2 settembre 2016
Pagine: 64
Prezzo (ebook): € 0,99

Trama:
Un’équipe di scienziati sta sperimentando viaggi nel Paleolitico, quando Eva, addetta al salto, si trova coinvolta in un curioso gioco di seduzione. Non è professionale nascondere dettagli ai colleghi, ma il capobranco è intelligente, e non la vede come la Musa ispiratrice della sua pittura rupestre. Anzi, si mostra seccato per questa presenza che appare e scompare come un animale in grado di mimetizzarsi per dispetto. E non è proprio questo il più affascinante conflitto da sperimentare dall’alba dei tempi?
Filed Under:

"La danza macabra di S. Caterina del Sasso: suggestioni tra racconto e realtà" - l'appuntamento con l'autrice

Buongiorno lettori, vi segnaliamo l'appuntamento con l'autrice Angela Borghi, venerdì 30 settembre 2016 dalle ore 20.45, presso la Sala Letture del comune di Besozzo in Via Mazzini, 10.


L'autrice:
Angela Borghi è medico internista e fin a pochi mesi fa direttrice del Pronto Soccorso dell'Ospedale di Cittiglio. Vive a Buguggiate con il marito e tre cani. E' una lettrice appassionata, soprattutto di gialli, noir e dei serial killer. E' autrice dei romanzi gialli “Delitto al Sacro Monte” e "I misteri del convento di Casbeno" (Pietro Macchione Editore). Un suo racconto è contenuto nell'antologia "Delitti di lago", mentre "Danza Macabra" è contenuto nell'antologia "Nuovi delitti di lago" (Morellini Editore).
Filed Under:

"I segreti di Amber House" di Kelly Moore, Larkin Reed, Tucker Reed - Una storia per ragazzi

Cari lettori, vi segnaliamo "I segreti di Amber House", edito da Feltrinelli, che conta ben tre autori. Un storia per ragazzi dai 13 anni in su.

“Avevo sedici anni la prima volta che mia nonna morì…”
Sarah Parson non è mai stata ad Amber House, l’antica tenuta di famiglia nel Maryland. Non conosce il suo labirinto di siepi, le soffitte misteriose, il grande salone delle feste, né la leggenda dei diamanti nascosti tra le sue mura. Ma ora tutto sta per cambiare. Un romanzo intenso, a metà tra il realismo magico e la storia di fantasmi, con un tocco di romance e di glamour classico. Il risultato è qualcosa di ricco, insolito e assolutamente ammaliante.
(Publishers Weekly)

Titolo: I segreti di Amber House
Autori: Kelly Moore, Larkin Reed, Tucker Reed
Editore: Feltrinelli editore (Collana UP)
Genere: Narrativa (ragazzi)
Uscita: 15 settembre 2016
Pagine: 368
Prezzo (cartaceo): € 15,00 (in sconto sul sito dell'editore)

Trama:
Una forte protagonista femminile, un doppio filo sentimentale, un avvincente mistero da risolvere, una vita da salvare agendo negli interstizi del tempo, in uno “sliding doors” tra passato e futuro.
Quando Sarah, suo fratello e la loro algida madre si stabiliscono ad Amber House, la ragazza rimane ammaliata dal fascinoso Richard, che la introduce in un mondo di ricchezze e privilegi, ma è anche attratta dall’enigmatico Jackson, che la coinvolge in un’eccitante caccia ai diamanti scomparsi. Sarah scopre di riuscire a “vedere” la storia della casa e delle persone che vi hanno abitato: vede sua madre da ragazza, incredibilmente affettuosa e felice, o il crudele capitano di mare che perse il tesoro tanti anni prima. E ricomponendo piano piano tutti i pezzi del mosaico, scopre che Amber House nasconde molti segreti, antichissimi crimini e più recenti tradimenti.
Dove sono nascosti i diamanti? Chi è responsabile dell’infelicità di sua madre? E quale tragedia riecheggia ancora nelle stanze della casa? Sarah ha bisogno di risposte, in fretta. Perché le sue visioni minacciano la persona che ama di più e lei deve districare la ragnatela del passato, prima che sia troppo tardi.

Autori:
Kelly Moore è cresciuta in una vecchia casa molto simile ad Amber House e ha cominciato a lavorare a questo romanzo tanti anni prima che le sue figlie, Tucker e Larkin Reed, ne scoprissero il manoscritto in soffitta e decidessero di riscriverlo dalla prospettiva di due adolescenti. Prima di diventare scrittrice ha lavorato in passato come avvocato per prestigiosi studi legali ed è autrice di un romanzo finito nella lista dei bestseller del “New York Times”. Ha scritto con le figlie Larkin e Tucker Reed I segreti di Amber House (Feltrinelli, 2013) eIl passato di Amber House (Feltrinelli, 2015).
Filed Under:

26 settembre 2016

Nuovi titoli Mondadori

Nuove uscite per Mondadori, da domani 27 settembre in libreria:


È proprio lei. Clara in carne e ossa. Lei che mi ha buttato via come un cerino usato. Per un istante immagino di rifarle la stessa domanda di quella sera di tanti anni fa. «Perché non hai risposto alla mia lettera?» 

Un tradimento, come ce ne sono tanti. Ma quando irrompe nel suo matrimonio, Tessa reagisce in modo inaspettato. Senza scenate e senza urla, si trova a riprendere un viaggio in un passato che credeva di essersi lasciata alle spalle. Mentre tenta di fare chiarezza ricompare Clara, la sua amica del cuore, con cui ha fumato le prime sigarette, ha ascoltato fino a consumarle le cassette dei Guns ’n’ Roses e trascorso ore al telefono... Quella amica speciale che un giorno è uscita dalla sua vita senza un perché. Lenito il dolore di quella ferita, Tessa aveva smesso di cercarla, ma a volte il destino segue dei percorsi tutti suoi e così, vent’anni dopo, le due amiche si ritrovano. Forse per caso. O forse no. Ora Tessa è mamma, ha un lavoro da editor ed è una donna riservata. Clara è una donna in carriera, sposata ma senza figli. Tante cose sono cambiate, ma i fili di quell’amicizia si intrecciano di nuovo e quando Tessa e Clara tornano nella casa in Abruzzo, dove hanno trascorso tante estati della loro giovinezza, trovano ad accoglierle un melograno in fiore. Lo stesso che a sedici anni avevano piantato per gioco. Lo avevano giurato: “Saremo amiche per sempre, finché morte non ci separi”. Ma è possibile rimanere amiche per sempre? Perdersi per anni e poi ritrovarsi? La risposta è nascosta all’ombra di quel melograno diventato grande. Qui, finalmente, proveranno a sciogliere i nodi delle loro esistenze. Con una scrittura fresca e spigliata, che non si sottrae alla dolcezza malinconica del ricordo, Francesca Del Rosso evoca la potenza e le mille sfaccettature dell’amicizia femminile raccontando due donne nelle diverse età della vita: ragazzine inseparabili tra anni Ottanta e Novanta, adulte responsabili ma non meno appassionate vent’anni dopo. Due donne allo specchio, due amiche per sempre. 

Titolo: BREVE STORIA DI DUE AMICHE PER SEMPRE
Autore: FRANCESCA DEL ROSSO
Editore: Mondadori
Pagine: 204
Prezzo di copertina: € 17,50 - ebook € 8,99
Uscita: 27 settembre 2016
ISBN-13: 978-8804670018

Francesca Del Rosso
giornalista, oggi è freelance per scelta dopo anni in Rcs Mediagroup. Autrice del programma “Il Falco e il Gabbiano” condotto da Enrico Ruggeri su Radio24, collabora con la Radio Svizzera Italiana e Vanity Fair. Nel 2010 è uscito Mia figlia è una iena. Quello che le mamme pensano e non dicono (tradotto anche in Francia) e nel 2012 Dizionario bilingue italiano-bambinese, bambinese-italiano (Mondadori). Nel 2014 ha pubblicato il romanzo-memoir Wondy (Rizzoli), in cui racconta con profondità e ironia la sua esperienza di super eroina alle prese con il tumore al seno. Si definisce “una accanita lettrice e una viaggiatrice seriale”.




Avere una nonna è come avere un esercito. Quando a scuola dicono che Elsa è diversa, come se questa fosse una cosa brutta, quando torna a casa con gli occhi neri e il preside dice che “deve cambiare atteggiamento” e che “ha provocato la reazione degli altri bambini”, la nonna è al suo fianco. Le impedisce di chiedere scusa. Le impedisce di prendersi la colpa. La nonna non dice mai a Elsa di “fregarsene, perché a quel punto per loro non sarà più così divertente prenderla in giro”, o che “deve soltanto far finta di niente”. La nonna lo sa bene, lo capisce perfettamente. La nonna è una di quelle persone che ci si porta in guerra. 

Elsa ha sette anni, ma non le riesce granché bene avere sette anni. A scuola dicono che è “molto matura per la sua età” e lei sa che significa “parecchio disturbata per la sua età”. Sua nonna ha settantasette anni, e neanche a lei riesce granché bene avere la sua età. Dicono che è “arzilla”, ma Elsa sa che vogliono dire “pazza”. La nonna è anche il suo miglior amico, il solo, e insieme loro due hanno inventato un mondo alternativo dove non ci sono genitori che si separano, compagni di classe che fanno scherzi cattivi, un luogo dove tutti possono essere diversi e non c’è bisogno di essere normali. Ma un rivolgimento del destino sorprende Elsa lasciandola da sola con una lunga serie di lettere in cui la nonna chiede scusa a molte persone della sua vita. Elsa ha un compito, consegnare ciascuna lettera al suo destinatario. È l’inizio di una grande avventura: lettera dopo lettera, facendo la conoscenza di vicini di casa alcolizzati e vecchietti innamorati e cani isterici, Elsa conoscerà la vera (e sorprendente) vita di sua nonna. Fredrik Backman, con l’ironia tenera e commovente che aveva fatto amare L’uomo che metteva in ordine il mondo ai lettori di più di trenta paesi, ha scritto un altro romanzo dagli indimenticabili protagonisti. Una storia sul più importante dei diritti umani: il diritto di essere diversi, a tutte le età. 

Titolo: MIA NONNA SALUTA E CHIEDE SCUSA 
Autore: FREDRIK BACKMAN 
Editore: Mondadori
Pagine: 408
Prezzo di copertina: € 19,50 - ebook € 9,99
Uscita: 27 settembre 2016

Fredrik Backman 
è giornalista e blogger di enorme successo. Il protagonista del suo primo romanzo, L’uomo che metteva in ordine il mondo (Mondadori, 2014), nasce nelle pagine del blog dove migliaia di lettori l’hanno amato, al punto di chiedere al suo autore di trasformarlo in un personaggio di romanzo. Tradotti in molte lingue, i suoi libri sono bestseller in diversi paesi.

Filed Under:

La saga distopica degli imperfetti.

Buongiorno lettori, da qualche giorno è uscito in Italia per De Agostini il nuovo libro di Cecilia Ahern, al suo debutto nella narrativa young adult. Dopo i grandi successi (in libreria e al cinema) di P.S. I love you e Scrivimi ancora, è arrivato Flawed. Gli imperfetti, primo volume di una saga distopica in cui si incontrano contesti futuristici e atmosfere dei grandi classici. La riproduzione di un mondo in cui qualcuno decide arbitrariamente la tua condizione: in un tempo lontanto, se eri un'adultera qualcuno ti etichettava con una lettera scarlatta; domani, se sarai dichiarata fallata, la tua vergogna sarà marchiata a fuoco sulla tua carne.


In un futuro non molto lontano, il giudice ​Crevan conduce una spietata guerra contro l’immoralità.
È lui e lui solo a decidere chi è un cittadino modello, e chi invece è un “imperfetto”, un essere Fallato da marchiare a ​fuoco con una ​F sulla pelle e da allontanare dalla società civile.
Celestine ha diciassette anni e non ha mai avuto dubbi sul suo ruolo nel mondo: è una figlia perfetta, una studentessa perfetta, ed è anche una fidanzata perfetta. La fidanzata di Art, il figlio del giudice Crevan. Ma un giorno tutto cambia. Celestine vede un Fallato in fin di vita e sente di doverlo aiutare. D’un tratto tutto ciò che ha sempre ritenuto giusto non lo è più. Perché la compassione è più forte. Più forte della legge e delle rigide regole del giudice Crevan. Celestine decide quindi di aiutare il pover’uomo e quella decisione cambia la sua vita in un attimo.
Allontanata dalla famiglia, arrestata e umiliata, la ragazza viene ​ ​ trascinata in processo davanti a Crevan. E proprio lui, incurante delle suppliche di Art, la condanna a essere marchiata a fuoco come Fallata. Sarà durante il processo che la strada di Celestine incrocerà quella di Carrick Vane, un Fallato misterioso e affascinante: l’unico amico su cui d’ora in poi Celestine potrà contare.

Titolo: Flawed. Gli imperfetti
Autore: Cecilia Ahern
Editore: De Agostini
Pagine: 377
Prezzo di copertina: € 14,90 - ebook 6,99
Uscita: 13 settembre 2016
ISBN-13: 978-8851139902


Il commento del lettore:

Da amante dei distopici, non potevo non innamorarmi di Flawed. Una trama ricca di dettagli e di avvenimenti, una protagonista coraggiosa ed un "cattivo" veramente infimo.
Valentina (Amazon)

Adoro la Ahern, il suo modo di scrivere, i suoi personaggi forti e coraggiosi. Sapevo che non mi avrebbe deluso anche cambiando genere.
Spero di leggere presto il seguito.
Consigliato!
SognareLeggendo (Amazon)

All’inizio il libro non mi convinceva, lo trovavo banale e un po’ fiacco, fortunatamente ho deciso di proseguire ugualmente la lettura perché poi mi ha veramente conquistata. 
Romance and Fantasy for Cosmopolitan Gilrs (Amazon)

L'autrice:
Cecelia Ahern vive in Irlanda, è un’autrice pluripremiata di romanzi bestseller per adulti, tra cui P.S. I love you e Scrivimi ancora, da cui sono stati tratti film di successo. Flawed è il suo debutto nella letteratura per ragazzi.
Il suo sito web è cecelia-ahern.com.
Filed Under:

"Come un'isola" - Un ricordo d'infanzia dell'autrice, diventa una storia.

Buongiorno lettori, vi segnaliamo il romanzo dell'autrice Monika M, edito da Lettere Animate.

"Non bisogna mai partire da un risultato, se lo facessimo tutto sarebbe falsato, ogni gesto e pensiero mutato dal desiderio di giungere dove si è stabilito e non dove veramente siamo attesi... sei enigma e mistero che vivrò per sempre o forse mai più..."
(Lucrezia da Come un'isola di Monika M.)


Titolo: Come un'isola
Autore: Monika M.
Editore: Lettere Animate
Genere: Narrativa
Uscita: giugno 2016
Pagine: 149
Prezzo (ebook): € 1,49

Trama:
Come un’isola è forse scritto unicamente per noi donne, noi donne che ci amiamo così tanto da saper amare in modo unico, senza però tradirci mai . E’ una storia d’amore non convenzionale, complessa, forse malata, tenace, che rivela la fragilità e la forza stessa della protagonista. E’ un invito a darci una possibilità anche quando tutti i segnali indicano pericolo, vivere un amore sapendo che si verrà feriti non per ingenuità ma per coraggio, vincendo la paura del dolore che sappiamo arriverà ma che sarà nulla confrontato ad una assenza di rimpianto. E’ consapevolezza di sé, è controllo, è scelta. Lucrezia, la protagonista, allineerà la sua vita a quella di Victor convinta di poter, come sempre nella sua vita, controllare tutto. Nulla sarà più diverso da ciò che lei aveva pianificato fino a conoscere la travolgente ribellione, fiera del suo orgoglio ingaggerà una guerra con il suo stesso cuore per non concedersi ad un amore non corrisposto. Si tufferà volontariamente in due occhi crudeli e belli sapendo che vi troverà la morte per annegamento, consapevole che quel che dopo l'aspetterà non sarà più vita, ma sopravvivenza scandita da una inguaribile mancanza, dettata però dalla libertà della scelta fatta.
Siamo spesso schiavi dei nostri limiti, ma quanto di noi siamo disposti a tradire per oltrepassarli?

Il commento del lettore:
"Ben scritto. Non è la solita storia d'amore. È più un'evoluzione del personaggio (anzi dei personaggi) con i sentimenti come sfondo. Ma non c'è solo questo, c'è una ricerca approfondita su temi storici, quale ad esempio l'inquisizione.
Non voglio fare spoiler ma lo consiglio.
Fa parte di quei libri che all'ultima pagina ti lasciano quella sensazione di volerne ancora..."
(BBlove - Amazon)

L'autrice:
Nata a Roma nel 1976.
Molti mi chiedono perché io usi uno pseudonimo, ebbene, credo che per esser totalmente sinceri nella scrittura non ci si debba curar del giudizio altrui con una maschera la mente si libera da inutili fardelli, inoltre credo si debba legger senza preoccuparsi di CHI dice, quanto del COSA...
Scrivo perché la mia anima da sempre è intrappolata in ambientazioni di epoca Vittoriana, in romanzi le cui pagine sono ancora intrise di passione e desiderio ed è lì con la mia scrittura che amo tornare, se il mondo me ne priva, la mia fantasia se ne impossessa ribelle, ancora ed ancora...
Amo il Medioevo tanto quanto il Rinascimento... la luce può esser percepita unicamente a contrasto con l'oscurità.
Non bramate di conoscermi, ho un caratteraccio, armatura indispensabile per anime fragili.
(tratto dal sito dell'autrice)
Filed Under:

23 settembre 2016

La fiera delle parole

Buongiorno lettori, oggi vi segnaliamo un evento letterario in corso dal 14 settembre, fino al 9 ottobre 2016, a MONTEGROTTO TERME E ABANO TERME (PADOVA).
Ventisei giorni di incontri e spettacoli all’insegna della cultura, dell’arte e della musica.


L'evento, giunto alla sua undicesima edizione e organizzato da Cuore di Carta Eventi, vede una maratona non-stop di incontri con autori, giornalisti, artisti, scrittori vincitori dei più prestigiosi premi letterari nazionali (saranno presenti i finalisti al Premio Strega e al Premio Campiello) e personaggi di spicco del panorama culturare italiano.
Veri protagonisti della manifestazione sono, neanche a dirlo, i nostri tanto amati libri.

Tra spettacoli culturali, reading, musica, si celebra la passione per le parole scritte, lette, pensate e interpretate. 
Tra i vip che prenderanno parte alla grande festa ci saranno: Federico Rampini, Vito Mancuso, Gianpiero Mughini, Paolo Crepet, Marco Paolini, Francesco Bonsembiante, Antonio Padellaro, Mauro Corona, Bianca Berlinguer e Tommaso Labate, Dario Vergassola e David Riondino, Corrado Formigli, Clara Sanchez, Mario Tozzi e Giobbe Covatta, Pino Roveredo e Ornella Vanoni, Gian Antonio Stella, Uto Ughi, Valerio Massimo Manfredi, Gherardo Colombo, Michele Serra, Francesco Guccini, Massimo Cirri, Michela Murgia, Dacia Maraini, Andrea De Carlo, Giulio Casale e Roberto Vecchioni.

Per sapere tutto e di più, collegatevi a http://lafieradelleparole.it/

Mille e più sono i motivi per non mancare!
Filed Under:

"La chimica della bellezza" - Piersandro Pallavicini e la sua chimica della scrittura

Buongiorno lettori, oggi vi segnaliamo un libro edito Feltrinelli, uscito da poco per la collana "I narratori".
"La chimica della bellezza", di Piersandro Pallavicini.

"Se siete convinti che la chimica non serva a niente,
leggete questo libro!"
(Marco Malvaldi)

Titolo: La chimica della bellezza
Autore: Piersandro Pallavicini
Editore: Feltrinelli editore
Genere: Narrativa
Uscita: settembre 2016
Pagine: 272
Prezzo (cartaceo): € 17,00
Prezzo (ebook): € 9,99

Trama:
È una sera stellata di ottobre. Massimo Galbiati, un professore di chimica di una tranquilla università di provincia, e Virginio de Raitner, suo inossidabile ex collega ultracentenario, corrono verso la Svizzera a bordo di una Jaguar coupé, sulle sponde selvagge del lago Maggiore, in compagnia di un bassotto fonofobico e mordace. Non è che si conoscano molto. De Raitner mantiene uno studio in Dipartimento nonostante sia da trent’anni in pensione, ha pure un suo laboratorio, Il Laboratorio Chiuso, in cui nessuno osa mettere il naso, e i docenti e i tecnici si prostrano ai suoi piedi. Massimo invece è solitario, orgoglioso, non lecca i piedi a nessuno, tantomeno al vecchio professore, ed è stato uno dei migliori scienziati italiani nel campo della chimica che era d’avanguardia fino a dieci anni fa. Ma de Raitner lo ha convocato a sorpresa per farsi accompagnare a Locarno, verso un convegno avvolto nella discrezione e nel riserbo più assoluto: e tu vuoi non andare? Vuoi non suscitare l’invidia feroce di tutto il Dipartimento, che brama anche solo di far da autista al vecchio professore sulla sua magnifica E-Type? Poi, quando arrivano a Locarno e il congresso inizia davvero, Massimo scopre che è strapieno di premi Nobel e che gli speaker sono gli scienziati di grido di quella sua stessa amata chimica ormai non più d’avanguardia. Una chimica sospinta da una scienza che sta scomparendo, quella della ricerca pura guidata dalla bellezza della conoscenza, dalla meraviglia della scoperta, dall’eleganza delle molecole pensate e delle soluzioni trovate per prepararle. E l’ultracentenario che c’entra? Ma è l’ospite d’onore! Applaudito, riverito da tutti, con la conferenza più importante del convegno locarnese. I privilegi e l’immenso potere di de Raitner, il perché dei Nobel riuniti in segreto, la ragione della chiamata di Massimo a fargli da accompagnatore: è tutto un mistero! Che si dipana sulle dolci acque del lago, nella sontuosa eleganza di Locarno e Ascona, in bilico tra la Grande Storia della chimica del Novecento e un’amicizia che nasce tra il professore che ha cinquant’anni e quello che ha più di un secolo. Molte risate, qualche lacrima, figlie che fanno tenerezza e bassotti che si intrufolano su per i pantaloni. In forma di purissima commedia, il senso della vita per uno scienziato.

Ma la bellezza cura. La bellezza lenisce il dolore, distende gli animi, allontana la paura della morte. E la bellezza non è solo un tramonto sul mare, un sorriso sul volto di vostra figlia, un quadro di David Hockney o un film di Fellini. La bellezza è anche una sintesi inimmaginabile progettata da un genio e realizzata nel suo laboratorio.

Il commento del lettore:
"I protagonisti riscoprono con stupore un mondo fatto di ricerca pura, guidato non dal soldo o dalle onorificenze, ma solo dalla bellezza della conoscenza e dalla meraviglia della scoperta."
(red., La Provincia Pavese)

L'autore:
Piersandro Pallavicini è nato a Vigevano nel 1962. È docente all’Università di Pavia, dove svolge ricerche nel campo della nanochimica inorganica. Con Feltrinelli ha pubblicato i romanzi Madre nostra che sarai nei cieli(2002), Atomico dandy (2005), African inferno (2009), Romanzo per signora (2012) Una commedia italiana (2014; vincitore del Cortona Mix Prize 2014 e finalista al premio Città di Vigevano 2014), La chimica della bellezza (2016) e, nella collana digitale Zoom, London Angel (2012), Racconti per signora (2013) e Dalle parti di Arenzano (2014). Collabora con "TuttoLibri", supplemento culturale de "La Stampa". Lo trovate su Facebook (facebook.com/piersandro.pallavicini) e su Twitter (twitter.com/Piersandropalla).

Filed Under:

"Vivere con l'Alzheimer", la proposta Erickson: libro, metodo, convegno

Buongiorno amici, oggi insieme a Erickson vi parliamo di un libro che tratta uno tra temi più difficili e dolorosi: la malattia. In particolare parliamo di Alzheimer, anzi, di come convivere al meglio con questa patologia e con le persone che ne sono affette.

Il punto di partenza del volume è certamente originale: il Metodo Montessori applicato all’Alzheimer. L’autore, infatti, è l’esperto americano Cameron J. Camp che in seguito a numerose ricerche sul campo ha creato il Programma Montessori per la Demenza. In sostanza, si è reso conto che molti principi montessoriani hanno efficacia anche con persone con demenza. Così il libro presenta una lunga serie di storie reali, affiancate da consigli concreti per affrontare la malattia.


Spesso chi si occupa della cura di una persona con demenza si sente frustrato, impotente, privo di ogni possibilità di intervento utile. Il volume contrasta questa comune percezione, offrendo strumenti concreti nell’approccio al malato: conoscere il suo contesto di vita e i suoi interessi, sapere come riconoscere e valorizzare le abilità conservate (ad esempio la lettura), indovinare le possibili cause di agitazione e modificare l’ambiente fisico e sociale quando provoca comportamenti problematici. 
Caratterizzato da uno stile leggero e spiritoso, ma allo stesso tempo fondato su rigorose evidenze di ricerca e ispirato al Programma Montessori per la Demenza, Vivere con l’Alzheimerfornisce decine di consigli pratici per affrontare le molte sfide davanti a cui ci pone la demenza, in particolare negli stadi da moderati ad avanzati. Descrive ad esempio modi ingegnosi e talvolta sorprendentemente semplici per gestire comportamenti tipici nei malati di demenza: ripetere continuamente la stessa domanda, dimenticarsi il nome di un parente stretto, reagire con violenza alle attenzioni dei caregiver, spogliarsi in pubblico, accumulare oggetti, rifiutarsi di fare il bagno o altre cure personali, chiedere notizie di familiari defunti, non accettare di accomiatarsi da un familiare dopo una visita e così via.
Attraverso storie reali, il volume dimostra che le persone con capacità mnesiche compromesse possono ancora essere in grado di apprendere nuovi comportamenti e trarre vantaggio da trattamenti non farmacologici, rendendo così la propria vita più ricca, significativa e «normale», nonostante la malattia.

Titolo: Vivere con l'Alzheimer - Consigli semplici per la vita quotidiana
Autore: Cameron J. Camp
Editore: Erickson
Collana: Capire con il cuore
Pagine: 164
Prezzo di copertina: € 16,50
Uscita: 01 settembre 2016
ISBN: 9788859011798

Cameron J. Camp è laureato in Psicologia e dottore di ricerca in Psicologia sperimentale, ha preferito alla carriera universitaria la ricerca applicata, dedicandosi alla formazione degli assistenti delle persone con demenza. 
È conosciuto a livello internazionale per l’elaborazione e la valutazione di interventi mirati a ridurre i comportamenti problematici e aumentare il livello di funzionamento delle persone con demenza e in genere con disturbi cognitivi (tra cui il Programma Montessori per la Demenza – Montessori- Based Dementia Programming®). 
Attualmente è direttore di ricerca del Center for Applied Research in Dementia a Solon, Ohio.

Settembre è il mese mondiale dell’Alzheimer
Un’occasione per prendere consapevolezza rispetto a una malattia sempre più diffusa. In Italia, secondo i dati di una ricerca realizzata da Censis e Aima, i malati sono circa 600mila malati: un numero destinato ad aumentare nei prossimi anni. Siamo di fronte a quella che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha definito una «priorità globale» e nel nostro Paese è urgente migliorare i servizi, creando una rete assistenziale intorno al malato e alla sua famiglia che non li lasci soli ad affrontare il lungo e difficile percorso della malattia.

Proprio nel mese dell’Alzheimer il Centro Studi Erickson organizza il 23 e 24 settembre a Trento il Convegno “L’assistenza agli anziani – Metodi e strumenti relazionali” al quale parteciperanno oltre 200 professionisti da tutta Italia. L’obiettivo delle due giornate è quello di diffondere approcci innovativi e buona pratiche relazionali per garantire una buona assistenza alla persona anziana e allo stesso tempo alleviare la fatica dei caregiver.
Filed Under:

22 settembre 2016

Sei appuntamenti per sei autori - Le presentazioni

Buongiorno lettori, oggi vi segnaliamo una serie di appuntamenti da non perdere. Questa la proposta culturale della Biblioteca di Inarzo (VA):

Rosella Orsenigo

Claudio Bossi

Laura Veroni

Emiliano Bezzon/Cristina Preti

Cristina Bellon

Emiliano Pedroni

Sei appuntamenti da non perdere, con sei autori e le loro storie.

Per info:
Filed Under:

BookConsigliamo... "Calendar Girl" - Luglio, agosto, settembre.

Continua il viaggio di Mia Saunders in questo terzo volume della serie Calendar Girl. L’autrice riesce a tenere alta l’attenzione del lettore con nuove vicende, neanche lontanamente scontate sul target della giovane donna costretta dagli eventi a fare la escort. Beh sì, in effetti Mia fa la escort per togliere dai pasticci il padre, ma non mi stanco mai di ripetere che la Carlan le ha conferito un carattere che ben si sposa con questo suo ruolo: Mia è sfrontata e audace e non si fa certo scappare la possibilità di approcciarsi intimamente con gli uomini che sanno stuzzicarla e desiderarla nel massimo rispetto. Disinibita e passionale, nessuno può averla se non è lei a volerlo. Nel suo viaggio sta crescendo e sta cambiando, sta imparando a guardare dentro se stessa con onestà e fare i conti con il suo cuore.
Luglio: dopo quello che ha passato nell’ultimo mese, Mia arriva a Miami con l’anima scossa nel profondo e scopre di avere delle grosse difficoltà a gestire l’approccio con il suo nuovo cliente, Anton, che si rivela una persona buona e generosa dietro a quell’aspetto esuberante e sfrontato tipico dei divi della musica hip-hop. Le reazioni della ragazza sono fuori controllo e sente di aver perso qualcosa di sé. Sa che ha bisogno dei suoi amici, quelli vecchi e quelli nuovi, per superare questo blocco che la tiene prigioniera di un momento sbagliato, difficile da affrontare. Sa che ha bisogno di Wes, perché solo lui può tenerla per mano e toccarla nel modo giusto, nel corpo e nell’anima.
Agosto: questo è il mese di una nuova svolta per la nostra protagonista. Una sconvolgente scoperta la aspetta dietro l’angolo, come un agguato in piena regola. Le novità possono portare con sé qualcosa di buono o di negativo, e a volte entrambe le cose. Ma in ogni caso scombinano la vita di chi ne è soggetto. Mia non è certo un’eccezione a questa regola e si trova costretta a fare i conti con una verità che non avrebbe mai lontanamente immaginato. Il suo nuovo cliente, Maxwell Cunningham è… E lei sta per diventare… Non solo lei, anche sua sorella Maddy. E poi la chiamata dall’ospedale dove suo padre è ricoverato da otto mesi, in coma dopo il pestaggio ordinato da "Blaine Pezzo di Merda Pintero", come lo chiama Mia, ovvero il suo ex, strozzino e criminale. Ma in tutto questo turbinio vertiginoso che è la sua vita adesso, dov’è Wes?
Settembre: Mia è tornata a Las Vegas. Non la chiama più casa, perché per lei pensare al luogo in cui vuole vivere equivale a immaginare Malibu, alla villa di Wes. Il cuore di Wes è la sua vera casa, ma lui adesso non c’è. La sua lontananza le toglie il respiro. La avverte nel profondo dell’anima così come sulla pelle, in ogni terminazione nervosa, fino al centro del suo essere e del suo desiderio. In questo mese Mia si trova sempre più invischiata in situazioni ingarbugliate e pericolose, dolorose. Ma può contare sulla sua famiglia e sui suoi amici. Mai come ora si rende conto che il viaggio che ha intrapreso ormai nove mesi prima l’ha portata in giro per il mondo e a contatto con il cuore di molte persone a cui lei ora si sente profondamente legata. Mentre guarda suo padre lottare per la vita nel letto dell’ospedale sente di amarlo profondamente, nonostante tutto, andando oltre la delusione che solo un genitore pasticcione e incapace può generare nel cuore di una figlia costretta a crescere troppo in fretta e sobbarcarsi responsabilità non sue. Per fortuna l’amore che prova per Wes le dona speranza e forza, anche se adesso lui non è vicino a sostenerla. Non fisicamente almeno. Anche perché, purtroppo, ora è lui che ha bisogno di aiuto.
Calendar Girl è un crescendo di emozioni, passano i mesi e la trama prende forza e vigore tra le pagine, arricchendosi di nuovi elementi che la rendono avvincente e mai scontata. Cosa accadrà nei prossimi, ultimi mesi di questo viaggio? 
Trust the journey.
(La Books Hunter Barbara)



"Mi ero ripresa la mia vita, contenta delle mie decisioni, di quel che stavo facendo e di quello che mi riservava il futuro. Le possibilità erano infinite, soprattutto se immaginavo il mio surfista in costume da bagno che mi invitava a tuffarmi nella distesa infinita del Pacifico. Era ora di tornare a casa... almeno per un po'." 
Dopo un mese a Miami al fianco di Anton Santiago, l'astro nascente dell'hip-hop, per Mia è arrivato il momento di passare un po' di tempo con Wes, e trovare finalmente il coraggio di dare un nome a quel filo che li ha tenuti uniti in tutti questi mesi. Di aprire le porte all'amore e riprendere il suo viaggio forte di un legame nuovo, di un uomo che desidera essere il suo presente e il suo futuro.
Ma quello che Mia non sa è che Maxwell Cunningham, il proprietario dell'industria petrolifera Cunningham Oil & Gas, che la sta aspettando in Texas, è destinato a cambiare completamente le carte in tavola. Ha in serbo per lei rivelazioni che la costringeranno a rimettere in gioco tutto, a rivedere completamente il suo passato e quello di tutta la sua famiglia. La madre di Mia, che aveva abbandonato lei e sua sorella molti anni prima, aveva tenuto loro nascosto un segreto enorme, la cui forza esplosiva è destinata a colpire tutti, anche Wes...

Titolo: Calendar Girl - luglio, agosto, settembre
Autore: Audrey Carlan
Editore: Mondadori
Pagine: 354 
Prezzo di copertina: € 15,22 - ebook € 8,99
Uscita: 30 agosto 2016
ISBN-13: 978-8804665847





L'autrice:

Audrey Carlan è un'autrice bestseller. Con Calendar girl ha venduto milioni di copie e conquistato le classifiche americane. Vive con il marito e due figli nella California Valley e ogni giorno si innamora dell'amore.


Filed Under: