23 febbraio 2018

"Il ladro di bambini tristi" di Belinda Bauer per Marsilio

Belinda Bauer, vincitrice del Golden Dagger Award della British Crime Writers’ Association per il suo esordio e successivamente per la sua intera opera, e del Theakston Old Peculier crime novel of the year, torna in libreria con nuovo mistero ambientato tra le ombre della brughiera del sud dell’Inghilterra, contea di Somerset.

«Nessuno conosce il valore di quello che ha. Almeno fino a quando non ce l’ha più. E i bambini spariscono, poco ma sicuro. Spariscono per sempre».

Titolo: Il ladro di bambini tristi / Autrice: Belinda Bauer
Editore: Marsilio / Genere: Thriller
Uscita: 22 febbraio 2017 / Pagine: 441
Prezzo (cartaceo): € 19,00 / ISBN: 9788831728560
Prezzo (ebook): € 9,99 / EAN: 9788831708753

Trama:
In piena estate, nelle lande del parco nazionale dell'Exmoor, nel Sud-Ovest dell'Inghilterra, Jesse, tredici anni, scompare dall'auto del padre. Passano pochi giorni e a Shipcott, minuscolo paesino ai confini del parco, dall'auto del padre scompare anche Pete, nove anni. In entrambi i casi, il misterioso rapitore lascia un messaggio: «Voi non li amate.» È solo l'inizio di un nuovo incubo per il poliziotto Jonas Holly e la gente di Shipcott. Nessuna traccia, nessuna richiesta di riscatto, e nessuna speranza.

L'autrice:
Belinda Bauer autrice di sette romanzi polizieschi per i quali ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti, è nata in Inghilterra e ha vissuto in Sudafrica prima di stabilirsi nel Galles. Ha lavorato come giornalista e sceneggiatrice per cinema e tv, ricevendo anche un Bafta Award.
Filed Under:

Prossime Uscite: "La donna perfetta" di Melanie F. - Cairo

In libreria dal 15 marzo 2018

“Un hortus conclusus con malizie letterarie da grande scrittore.”
Barbara Alberti


Anna, una ex giornalista italiana sposata a un ricco businessman emiratino, vive tra agi, jet set e serate glamour, persa in un universo di donne sofisticate che combattono nel mare insidioso della spietata concorrenza delle “altre” e di uomini fatti con lo stampino: onnipotenti, complici, affascinanti ma traditori. Un mondo che sembra la giostra di un gioco crudele dove brilla Oxana, bellissima modella russa, uscita dal paginone centrale di Playboy ed entraîneuse.
Due donne e due storie che si intrecciano: Anna, costretta a letto da una gravidanza a rischio e alle prese con un parto prematuro, diventa spettatrice esterna di questo mondo dorato e plastificato, le cui cronache mondane arrivano dalle chiacchiere con l'amica Oxana. Confinata tra casa e ospedale, Anna lotta contro l’indifferenza del marito, contesta i ruoli e combatte contro un ingiustificato senso di colpa di fronte alla sua bambina tanto vulnerabile. 
Oxana, meraviglioso cocktail di innocenza e seduttiva aggressività, arrampicatrice sociale pronta a tutto pur di garantirsi un futuro e una posizione in questa cinica Dubai, si rivela fragile e umana grazie ai flashback sul suo passato e alle confessioni fatte ad Anna. 
Una favola moderna per farci sognare e per capire i meccanismi di una società che non è poi così diversa dalla nostra. E anche quelli di un matrimonio tra due culture, tra Islam e Occidente, in cui le dinamiche dell’amore sono quelle universali: la crisi di una gravidanza difficile, l’impotenza della coppia di fronte a un destino che ti fa uno sgambetto. 
Una saga di donne da copertina, belle e impossibili, ma vicine nella loro sofferenza, ingenuità, e nella ricerca di una felicità che sembra sempre ad un passo.

Titolo: La donna perfetta
Autore: Melanie F.
Editore: Cairo
Pagine: 352
Prezzo di copertina: € 16,00
Uscita: 15 marzo 2018

Melanie F. è un’artista contemporanea e una scrittrice. Ha lavorato in televisione prima di ritirarsi a Dubai, dove vive tutt’ora con la sua famiglia. Per Cairo ha pubblicato nel 2017 L’Occidentale. La trovate su www.melaniefrancesca.com

Filed Under:

"Una donna può tutto. 1941: volano le Streghe della notte" di Ritanna Armeni - Ponte alle Grazie

Buongiorno lettori, oggi vi segnaliamo il romanzo di Ritanna Armeni, Una donna può tutto. 1941: volano le Streghe della notte, edito da Ponte alle Grazie.


Le chiamavano Streghe della notte. Nel 1941, un gruppo di ragazze sovietiche riesce a conquistare un ruolo di primo piano nella battaglia contro il Terzo Reich. Rifiutando ogni presenza maschile, su fragili ma duttili biplani, mostrano l'audacia, il coraggio di una guerra che può avere anche il volto delle donne. La loro battaglia comincia ben prima di alzarsi in volo e continua dopo la vittoria. Prende avvio nei corridoi del Cremlino, prosegue nei duri mesi di addestramento, esplode nei cieli del Caucaso, si conclude con l'ostinata riproposizione di una memoria che la Storia al maschile vorrebbe cancellare. Il loro vero obiettivo è l'emancipazione, la parità a tutti i costi con gli uomini. Il loro nemico, prima ancora dei tedeschi, il pregiudizio, la diffidenza dei loro compagni, l'oblio in cui vorrebbero confinarle. Contro questo oblio scrive Ritanna Armeni, che sfida tutti i «net» della nomenclatura fino a trovare l'ultima strega ancora in vita e ricostruisce insieme a lei la loro incredibile storia. È Irina Rakobolskaja, 96 anni, la vice comandante del 588° reggimento, a raccontarci il discorso, ardito e folle, con cui l'eroina nazionale Marina Raskova convince Stalin in persona a costituire i reggimenti di sole aviatrici. È lei a descriverci il freddo e la paura, il coraggio e perfino l'amore dietro i 23.000 voli e le 1100 notti di combattimento. E a narrare la guerra come solo una donna potrebbe fare: «Ci sono i sentimenti, la sofferenza e il lutto, ma c'è anche la patria, il socialismo, la disciplina e la vittoria. C'è il patriottismo ma anche l'ironia; la rabbia insieme alla saggezza. C'è l'amicizia. E c'è - fortissima - la spinta alla conquista della parità con l'uomo, desiderata talmente tanto -e questa non è retorica - da scegliere di morire pur di ottenerla».

Titolo: Una donna può tutto. 1941: volano le Streghe della notte
Autore: Ritanna Armeni
Editore: Ponte alle Grazie
Pagine: 230
Prezzo di copertina: € 16,00 - ebook € 9,99
Uscita: 8 febbraio 2018
ISBN: 978-8868338107


Ritanna Armeni, giornalista e scrittrice, ha lavorato al Manifesto, Il Mondo, Rinascita, l’Unità. È stata portavoce di Fausto Bertinotti e ha condotto la trasmissione Otto e mezzo con Giuliano Ferrara. Attualmente scrive per l’Osservatore romano, Il Foglio, Rocca. Ha pubblicato tra gli altri: La colpa delle donne (2006); Parola di donna (2011).

Filed Under:

22 febbraio 2018

"Storia di una matita. A casa" di Michele D'Ignazio - Rizzoli

Lettori di tutte le età, Rizzoli ha pensato a tutti voi, portando in libreria il terzo capitolo della bellissima storia di Lapo, raccontata in Storia di una matita. A casa, scritto da Michele D'Ignazio.

Dopo i primi due volumi, Storia di una matita e Storia di una matita. A scuola (qui le nostre recensioni), arriva la terza avventura del ragazzo-matita.


È da tempo, ormai, che Lapo ha lasciato il suo paesino di campagna per trasferirsi in una grande città e inseguire il suo sogno: diventare un illustratore. Le dolci colline, i campi di grano e il mare quieto di casa sua sono un ricordo sempre più lontano, fino a quando… Driiiin! Lapo riceve una telefonata: suo padre, conosciuto da tutti come Cespuglio di More per via della chioma sempre aggrovigliata, ha bisogno di lui. Per Lapo è giunto il momento di mettere i sogni da parte e tornare a casa. Ma ad aspettarlo c’è un’incredibile avventura, fatta di amicizie vecchie e nuove, di tramonti, di alberi speciali… e di matite colorate! Un tuffo nel passato e nella natura che svela a Lapo un profondo segreto: i sogni non vanno trascurati, ma coltivati, perché, proprio come piccoli semi, sono in grado di dare vita a grandi storie.

Titolo: Storia di una matita. A casa.
Autore: Michele D'Ignazio
Editore: Rizzoli
Pagine: 144
Prezzo di copertina: € 10,00 - ebook € 6,99
Uscita: 20 febbraio 2018
ISBN: 978-8817098380


Dalla storia di Lapo, nascono due spettacoli teatrali, grazie alla compagnia Angelo Aiello
Qui il link allo spettacolo che abbiamo portato nella nostra scuola a Besozzo (VA), lo scorso 14 novembre.


Michele D'Ignazio è nato a Cosenza nel 1984. Le avventure di Lapo, il ragazzo-matita, raccontate in Storia di una matita e Storia di una matita. A scuola, hanno conquistato moltissimi piccoli lettori. Dai due libri è nato anche uno spettacolo di burattini, che l’autore porta in scena insieme alla compagnia Aiello. Con Rizzoli ha pubblicato anche Pacunaimba, L’avventuroso viaggio di Santo Emanuele. D’estate gestisce una locanda nel centro storico di San Nicola Arcella, sull’Alto Tirreno calabrese.
Filed Under:

Prossime Uscite: "U4. Koridwen": 4 autori, 4 romanzi, 4 protagonisti. Una sfida contro il tempo, un'imperdibile serie - Garzanti

IL PRIMO VOLUME DELLA SERIE, IN USCITA IL PRIMO MARZO 2018

Hanno 16 anni
sono i prescelti
e sono l’unica salvezza.

In un mondo colpito da un virus mortale,
il destino è nelle mani di 4 ragazzi.
Nessuno sa cosa li aspetta, nessuno sa perché proprio loro…
Lo scopriremo nella nuova saga U4, da marzo 2018 in libreria.

U4 è una serie di quattro romanzi che possono essere letti in qualsiasi ordine. All’origine di questa avventura collettiva, quattro autori francesi che firmano ciascuno un titolo: Koridwen di Yves Grevet, Yannis di Florence Hinckel, Jules di Carole Trébor, Stéphane di Vincent Villeminot.

"Quattro personaggi coraggiosi e indimenticabili fanno di U4 un vero e proprio fenomeno. Un progetto letterario riuscitissimo."
(Le Figaro Littéraire)

Titolo: U4. Koridwen / Autore: Yves Grevet
Editore: Garzanti / Genere: Fantascienza
Uscita: 1 marzo 2018 / Pagine: 400
Prezzo (cartaceo): € 16,90 / ISBN: 9788811673590
Prezzo (ebook): € 9,99 / EAN-13: 9788811149255

Koridwen, Jules, Stéphane e Yannis hanno tra 15 e 18 anni.
Non si conoscono. 
Ma sanno di essere l’unica speranza dell’umanità.

«Tenete viva la speranza. Siamo pur sempre i Guerrieri del tempo. E io conosco il modo per tornare indietro. Lo conosco da sempre. Ma non posso farlo da solo. Ho bisogno di voi. Insieme potremo riscrivere il passato ed evitare così la catastrofe. Credete in me, credete in voi e sconfiggeremo il più potente dei nemici: il virus.» Khronos

Il futuro dell’umanità è nelle tue mani.

Il mondo è popolato solo da adolescenti che hanno tra 15 e 18 anni: gli unici sopravvissuti al virus U4. Koridwen vive in una fattoria isolata in Bretagna dove, da sola, prova a rimettere in piedi la propria vita. Fino al giorno in cui tutto cambia. Fino al giorno in cui scopre di essere la prescelta per fermare il virus nella sua corsa mortale. Koridwen non capisce perché abbiano scelto proprio a lei, ma non può non rispondere al misterioso appello che ha ricevuto da Khronos, il game master di Warriors of Time, il videogioco online di cui era appassionata prima della catastrofe: deve trovarsi il 24 dicembre a mezzanotte sotto l’orologio più antico di Parigi. Spetta a lei salvare il mondo.
Koridwen ha paura, eppure sa che c’è una sola cosa che può darle la forza di affrontare il suo destino: la lettera che la nonna le ha lasciato e che le rivelerà il segreto che si nasconde nel suo nome. Quello che trova arrivata nella capitale francese è una realtà totalmente nel caos: il cibo scarseggia, le comunicazioni sono impossibili, non c’è elettricità e i monumenti più importanti della città sono stati presi d’assalto. Koridwen deve fare di tutto per proteggere la sua vita e raggiungere il luogo dell’appuntamento. Ma non è sola. Con lei altri tre ragazzi, altri tre prescelti: Jules che ha tra le mani segreti che non può svelare; Stéphane, convinta che il padre medico non sia morto; e Yannis, assetato di vendetta per la morte della sorellina. Insieme sono l’unica speranza di salvezza per l’umanità. Non c’è tempo per la paura, i dubbi, le incertezze: anche se sono solo quattro ragazzi devono sfoderare il loro coraggio e tutte le loro risorse. Perché nessuno sa cosa li aspetta. Nessuno sa cosa dovranno affrontare. Nessuno sa perché è toccato proprio a loro. L’unica cosa sicura è che il futuro è nelle loro mani.

L'autore:
Yves Grevet è un insegnante ed è autore di libri per ragazzi. Insieme a Florence Hinckel, Carole Trébor e Vincent Villeminont ha scritto la saga di successo U4, ormai virale in Francia.

4 AUTORI, 4 ROMANZI, 4 PROTAGONISTI
UNA SFIDA CONTRO IL TEMPO
IN UN’UNICA IMPERDIBILE SERIE

Filed Under:

SpazioEsordienti dedicato a... Mario Micolucci

Hunters sempre a caccia di libri e autori, oggi il nostro SpazioEsordienti ospita Mario Micolucci e il suo libro Dannato Malloppo!, un romanzo western che vuole rievocare i mitici film italiani degli anni '60 e '70.

Mario Micolucci nasce a L'Aquila nel 1975 e vive a Silvi, in provincia di Teramo. Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita all'Università degli Studi di Bologna e Master in Gestione d'Impresa e Marketing, attualmente lavora come docente di matematica e fisica nei licei statali, oltre ad occuparsi di progettazione e gestione energetica. Opere: Il Dono del Reietto (2016); Dannato Malloppo! (2017)


In quel letamaio di Little Pit, è un giorno come tanti altri; quando giunge un ceffo a cavallo. L'uomo ha un gran fretta, ma anche un grosso fagotto. Hugg Badfinger non resiste alla tentazione di appurare cosa ci sia dentro. Così, fa fuori il tizio e manda il suo moccioso a requisirlo. Dopo un po', padre e figlio montano in sella e schizzano via dal villaggio come se avessero il diavolo alle calcagna. Cosa avranno trovato?

Nota dell'autore:
Ho indirizzato lo sforzo creativo nel ricreare le atmosfere, il linguaggio e il “sapore” dei film western italiani degli anni sessanta e settanta. Per realizzare quest'intento, ho raccolto a piene mani sia dai cosiddetti spaghetti western che, in dosi più circostanziate, dai fagioli western - quelli di Bud Spencer e Terence Hill, per intenderci -; ma non solo, essendo personalmente convinto che questo particolare genere sia figlio della commedia, ho attinto anche da lì. Quindi non aspettatevi un romanzo tutto azione, poiché i dialoghi giocano un ruolo molto importante nella narrazione.

Titolo: Dannato malloppo!
Autore: Mario Micolucci
Editore: Createspace Independent Pub
Pagine: 224
Prezzo di copertina: € 9,90 - ebook € 2,99
Uscita: 21 luglio 2017
ISBN: 978-1973816584

Filed Under:

21 febbraio 2018

Capitale Italiana della Cultura 2020: Parma

Erano dieci le città candidate alla nomina di Capitale Italiana della Cultura 2020: Agrigento, Bitonto, Casale Monferrato, Macerata, Merano, Nuoro, Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Treviso.

Fra queste PARMA ha avuto il prezioso ruolo di Capitale Italiana della Cultura 2020.

Il sindaco Federico Pizzarotti, poco dopo la proclamazione, si è detto "più emozionato oggi delle elezioni. Mi avete lasciato senza parole".


Quindi dopo la proclamazione di Palermo capitale italiana della cultura di questo 2018 (QUI) e di Matera capitale europea della cultura nel 2019 (QUI), Parma avrà un contributo economico dal ministero e un ritorno di immagine notevole.

E ora, tutti a visitare Parma!
Filed Under:

"Uno di noi" di Daniel Magariel - Codice Edizioni

Cari Hunters, è in libreria Uno di noi, romanzo d'esordio di Daniel Magariel, edito da Codice Edizioni.


Un ragazzino dodicenne, suo fratello maggiore e il loro padre, carismatico e manipolatore, hanno vinto quella che loro chiamano “la guerra”: dopo il tribolato divorzio dei genitori, la madre ha perso la custodia dei figli. I tre lasciano il Kansas, di notte, e viaggiano verso ovest, verso la periferia brulla e assolata di Albuquerque, in New Mexico, per ricominciare una nuova vita insieme.

«Tutto quello che facciamo richiede un po’ di abitudine» disse mio padre. 
«Sentite, mi sono sempre considerato una persona a cui non piacciono le cose facili. Le abitudini si possono cambiare, basta un po’ di volontà. Io dico: cambiamo routine. Cambiamoci il cognome. Possiamo essere chi ci pare, in questo posto. Possiamo diventare persone nuove.» Si placò con un profondo respiro. 
«Chi vuoi essere?» mi chiese. 
Sembrava una domanda difficile. Non sapevo come rispondere. «Oh Cristo. Ok, te la giro in un altro modo. Perché hai deciso di venire ad Albuquerque?» 
«Per stare con voi» disse mio fratello. 
«Anch’io» dissi.

Titolo: Uno di noi
Autore: Daniel Magariel
Editore: Codice Edizioni
Pagine: 178
Prezzo di copertina: € 14,50
ISBN: 9788875787318

Vittorio Bo racconta perché ha amato Uno di noi.


«Uno humor nero splendido e straziante». 
George Saunders

«Uno dei debutti più straordinari dell’anno. Un racconto magistrale su quanto sia difficile, spesso, recidere i legami famigliari che ci avvelenano l’anima e ci tengono prigionieri». 
Rolling Stone


Filed Under:

"K-12 La memoria del mondo" di Swonild Ilenia Genovese

Buongiorno lettori, oggi vi parliamo del libro K-12 La memoria del mondo, di Swonild Ilenia Genovese, che inaugura la collana dedicata alla fantascienza della casa editrice Antipodes.


“K-12 la memoria del mondo” è un romanzo di fantascienza che ho pensato e scritto con l’intento di portare speranza in un mondo nel quale troppo spesso la tecnologia e l’avanzamento scientifico vengono vissuti con diffidenza e in alcuni casi persino rifiutati ed osteggiati. Ho scritto questo romanzo con entusiasmo perché credo nel genio umano e vedo in esso la nostra più grande risorsa. Ogni nostra azione porta dei cambiamenti nel mondo e in questa costruzione fantastica ho voluto mostrare proprio una possibile evoluzione della nostra società, giorno dopo giorno sempre più legata al mondo dell’informatica, delle macchine e delle biotecnologie. La vita ci presenta ostacoli e difficoltà che sta a noi affrontare al meglio delle nostre possibilità, tra questi indubbiamente le malattie e la morte rappresentano scogli contro cui ogni giorno ci andiamo ad infrangere. Da biologa ho voluto creare una costruzione verosimile, in cui i lettori potessero immedesimarsi nei protagonisti del romanzo e con loro vivere e sentire tutto il peso delle difficoltà della vita, lo scontrarsi con la malattia e l’affrontare la morte, ma anche suggerire al lettore un finale diverso al nostro inevitabile epilogo, un finale intrecciato alla scienza e al sapere che abbiamo guadagnato. Ho dedicato questo libro a mio figlio, augurandogli che il mondo dove si troverà a vivere sia un posto migliore di quello in cui viviamo oggi, e perché credo che le generazioni future debbano considerare le nuove tecnologie delle potenti e preziose alleate e non delle nemiche. Nonostante sia dedicato a mio figlio, ho scritto però questa storia pensando a mio padre, ispirandomi alla sua mente brillante e votata al futuro che da sempre mi ha instradato verso il sapere e le scienze con gioia e fiducia mostrandomi quanto di più bello esse avessero da offrire. A quasi ottant’anni, mio padre non ha mai avuto paura del cambiamento né si è mai tirato indietro innanzi all’innovazione, anzi, è stato un pioniere, sperimentando ed incuriosendosi, spesso prima di chi era molto più giovane di lui. Da bambina lo ricordo leggere con trasporto la collana Urania, appassionarsi ai primi computer, studiare il linguaggio macchina, comprare i primi giocattoli elettronici e molto altro... credo sia stato il primo della sua generazione ad avere avuto in mano un telefono cellulare e ad essersi entusiasmato per le infinite possibilità che esso offriva e rappresentava. Vorrei che molte più persone oggi mostrassero lo stesso entusiasmo che lui ha sempre dimostrato per il sapere e la conoscenza, dando fiducia alla parte più bella dell’essere umano: il suo genio creativo. “K 12 la memoria del mondo” vuole essere un inno alla speranza e al futuro, un futuro luminoso, pulito, strettamente intrecciato con quelli che io credo fermamente essere i due pilastri della nostra esistenza: la natura e la scienza.
Swonild Ilenia Genovese

Titolo: K-12 La memoria del mondo
Autore: Swonild Ilenia Genovese
Editore: Antipodes
Prezzo di copertina: € 14,00
Uscita: gennaio 2018


Swonild Ilenia Genovese (Palermo, 1977) è scrittrice, disegnatrice, illustratrice, fotografa.
La passione per la scrittura e per l’illustrazione emerge in lei precocemente: a tredici anni scrive la sua prima favola “Bambocciolo” e a diciassette anni il suo primo romanzo breve “La valle delle fiamme danzanti”.
Mentre prosegue gli studi, è dottoressa in Scienze Biologiche e svolge un periodo di ricerca nel Regno Unito e in seguito in Italia continuando a coltivare la sua passione per la scrittura e il disegno.
Dal 2011 inizia a pubblicare il ciclo di romanzi de “Le leggende di AcquaBosco”: “La leggenda del Barone Scomparso”, “Il sorriso di Io”, “Ralmarla”, “ Alba d’Inverno” e “Corinna nei campi”. Pubblica inoltre un romanzo ispirato alla sua giovinezza “Il ragazzo che disegnava i corvi”.
Nel 2011 pubblica anche il libro illustrato per adulti “Le Fate di AcquaBosco” che è stato tradotto anche in lingua inglese e tedesca.
Autrice duttile, pubblica anche una raccolta di brevi racconti dell’orrore, “Il crepuscolo interiore”, un libro illustrato per bambini “Peggy”, tradotto anche in lingua inglese, e il racconto breve “Lily e i disegni da Mangiare”, realizzato in collaborazione con G. Catalano.
Fanno da sfondo ai suoi racconti abitati da esseri fatati, paesaggi vividi in cui gli elementi della natura, acqua, aria, terra e fuoco, diventano anch’essi personaggi, in una scrittura che mescola le suggestioni fantastiche con la forza degli elementi.
Le campagne assolate, le impervie scogliere, l’acqua cristallina del mare, il paesaggio del vulcano Etna diventano quindi protagonisti in un mondo dove reale e fantastico sfumano l’uno nell’altro.
Con il suo primo romanzo di fantascienza, “K-12 la memoria del mondo”, l’autrice conferma la sua bravura nel sapere esplorare nuovi generi con immutato entusiasmo e rinnova la sua abilità nel coinvolgere il lettore con temi ricchi di fantasia, sempre nuovi e originali.
Swonild vive nella sua città natale con la sua famiglia ed i suoi amati gatti.

Filed Under:

20 febbraio 2018

Prossime Uscite: "A proposito di Elsie" di Joanna Cannon - Corbaccio

In uscita il 29 marzo 2018

Dall'autrice di Equivoci e bugie.

La storia che noi scriviamo nel mondo è in grado di andare oltre i nostri errori. Anche quelli più grandi.


«Sono tre le cose che dovete sapere su Elsie. La prima è che è la mia migliore amica. La seconda è che sa sempre come farmi sentire meglio. E la terza… è un po’ più lunga da spiegare…»
Florence, ottantaquattro anni, è caduta nel suo appartamentino nella residenza per anziani a Cherry Tree Home. Ma non è questo che la sconvolge, perché sa che presto qualcuno verrà a soccorrerla: è che sta per svelare, finalmente, dopo tanti anni, un segreto che riguarda lei, la sua amica Elsie e un uomo che credeva morto da più di mezzo secolo e che invece ha fatto irruzione nel suo presente, proprio lì a Cherry Tree Home. E svolgendo con fatica, caparbietà e tanto coraggio le fila del suo passato, allineando ricordi come libri su uno scaffale, Florence scoprirà che nella sua vita, come in quella di chiunque, c’è molto di più di quello che credeva, che i fili sottili che la legavano agli altri sono in realtà legami indissolubili, che un gesto che aveva creduto un tragico errore era stato in realtà un gesto d’amore.
A proposito di Elsie racconta con delicatezza e sensibilità una storia di amicizia. Di quelle amicizie che si fanno da bambini e che ti rendono la persona adulta che sarai. E senza le quali non puoi vivere.

Titolo: A proposito di Elsie
Autore: Joanna Cannon
Editore: Corbaccio
Pagine: 384
Prezzo di copertina: € 18,60
Uscita: 29 marzo 2018
ISBN: 9788867004157


Joanna Cannon si è laureata alla Leicester Medical School e ha lavorato a lungo come medico ospedaliero, prima di specializzarsi in psichiatria. Vive nel Peak District con la famiglia e il cane. A proposito di Elsie è il suo secondo romanzo dopo Equivoci e bugie.

Filed Under:

"TEMPO DI LIBRI": a marzo parte la seconda edizione della kermesse milanese

Buongiorno lettori, è tempo, TEMPO DI LIBRI! La fiera internazionale dell'editoria milanese del libro, quest'anno alla sua seconda edizione, partirà l'8 marzo per concludersi il 12 marzo. Sentite già il profumo di libri? Cinque giorni di cultura, parole e incontri.




Ma ecco i temi delle giornate:

Giovedi 8 marzo: DONNE
Protagoniste le scrittrici, ma soprattutto le donne tout court, note e non, reali e inventate, raccontate o biografate, in un omaggio quasi dovuto nel giorno della loro festa.

Venerdì 9 marzo: RIBELLIONE
A cinquant’anni dai moti studenteschi del ’68, piccole e grandi rivoluzioni, politiche e sociali, con uno sguardo alle ribellioni in generale: contro le convenzioni, le abitudini, le burocrazie.

Sabato 10 marzo: MILANO
Sguardi molteplici alla narrazione in prosa e in versi della città che ospita la manifestazione. Sarà di scena la Milano attuale come quella storica, con i suoi letterati ormai consegnati alla tradizione della letteratura mondiale, come Stendhal o Hemingway.

Domenica 11 marzo: LIBRI E IMMAGINE
Porte aperte ai linguaggi artistici: dal libro d’arte alla graphic novel, il rapporto tra il testo e l’immagine in tutte le sue sfaccettature, con libri fotografici, d’artista, di cinema o illustrati, e designer, artisti e illustratori a raccontarli e commentare.

Lunedì 12 marzo: MONDO DIGITALE
Un ponte tra passato e futuro affrontando i temi della rivoluzione tecnologica, sapendo che la virtualità può dare un contributo straordinario alla diffusione delle emozioni che sanno restituire le narrazioni.

Articoli correlati:

TEMPO DI LIBRI vi aspetta a fieramilanocity – padiglioni 3 e 4 – Viale Scarampo, Milano.

Per info e programma completo:
http://www.tempodilibri.it/it/

Ne parliamo questa sera, a Leggiamo di torno, con la Ross e il Gab, su NeverWas Radio, live dalle 21.00 alle 22.30. Stay tuned!
Filed Under:

"Cercando Goran" di Grazia Gironella

Amici lettori, vi segnaliamo il libro di Grazia Gironella, Cercando Goran, un mystery con sfumature paranormal. La storia verte su un mistero da risolvere ma sotto i riflettori ci sono prima di tutto i personaggi e i loro rapporti.


Sopravvivere a un grave incidente può essere l’occasione per ripartire da zero e apprezzare di più la vita; ma non è questa l’esperienza di Goran che, al risveglio dal coma, scopre di avere perso la memoria. Mesi di tentativi per ritornare l’uomo che era, sulla base dei racconti e delle aspettative di familiari e amici, non bastano a fargli riconoscere come sua una vita che gli va stretta. Quando nel vuoto creato dall’amnesia iniziano a emergere strane visioni, ambientate in un mondo di gelo e di neve, Goran abbandona tutto e segue le tracce che lo conducono a quel mondo, aiutato suo malgrado dagli improbabili compagni di viaggio che il destino ha messo sulla sua strada.

Titolo: Cercando Goran
Autore: Grazia Gironella
Editore: Independently published
Pagine: 362
Prezzo di copertina: € 14,20
Uscita: 13 dicembre 2017
ISBN: 978-1973539599

Versione inglese:
Titolo: Searching for Goran
Autore: Grazia Gironella
Editore: Independently published
Pagine: 366
Uscita: 3 gennaio 2018
ISBN: 978-1976796975


Eccomi qui: Grazia Gironella, classe 1963.
Ho un marito, un figlio adolescente e un grosso cane nero di nome Maya.
Nel mio tempo libero scrivo, leggo, pratico yoga e taijiquan e vivo la natura.
Alle spalle ho una decina di anni di scrittura vissuti intensamente, in cui ho prodotto molto, vinto diversi premi, pubblicato qualcosa e lottato parecchio. 
Tra le pubblicazioni: Tarja dei lupi in singolo, altri su antologie di concorsi, due saggi sulla scrittura creativa, Per scrivere bisogna sporcarsi le mani e La via delle parole, entrambi con Eremon Edizioni.


Perché un altro blog di scrittura?
Perché gli argomenti non finiscono mai, e soprattutto non finiscono mai le persone che amano scrivere. Lavoriamo nell’ombra sui nostri manoscritti. Trascorriamo le giornate combattuti tra il mondo reale e quello della fantasia. Ci entusiasmiamo, ci commuoviamo, ci divertiamo con le storie che nascono a sorpresa dalle nostre mani.
A volte le teniamo per noi, quelle storie; altre volte le spediamo in giro per il mondo alla ricerca dei lettori giusti. Ma sapete cosa c’è di nuovo? Non abbiamo ancora scritto la nostra storia migliore. 

Filed Under:

19 febbraio 2018

Recensione "La manutenzione dei sensi" di Franco Faggiani

I sentimenti nascono, si sviluppano, cambiano forma, a volte anche sostanza. E hanno bisogno di manutenzione.

Uno crede, senza illusione, di avere a che fare con un sentimento eterno, ma poi si accorge, guardandosi indietro, che qualcosa è cambiato: se stesso, l’altro, la situazione, la vita. Eppure le emozioni sono sempre lì, che spingono per uscire dalla pelle e librarsi, libere di abbracciare e avvolgere il mondo intero. Ma cosa succede quando quelle sensazioni si rifiutano di uscire, perché non trovano l’ambiente giusto? Sedimentano lì sotto quello strato di pelle che è il confine con l’esterno, e stagnano nell’anima, senza poter arricchire quell’altrove che è di tutti.

Forse è questo che provava Leo, a Milano, in quella casa dove con Chiara era stato felice, anche se il loro sogno li aveva condotti spesso sulle cime delle montagne. Forse lì, in quell’appartamento, era ancora capace di amare, nonostante il dolore, nonostante l’assenza, nonostante la frustrazione. Forse sapeva ancora aprire il suo cuore, eppure non succedeva. Leo si sentiva ermetico. Impermeabile. Nulla poteva entrare e nulla poteva uscire. Lo sapeva bene lui, lo sapeva bene sua figlia e lo sapeva bene Martino. 

Mentre Nina segue la sua strada, che la porta all’estero per cogliere opportunità uniche di formazione professionale, Leo e Martino restano a Milano. In questa città che dà loro quel che può, nel suo caos, nel suo correre veloce verso il tramonto, e poi ancora verso una nuova alba. Entrambi, però, hanno quelle sensazioni che invece di uscire e manifestarsi, implodono nel silenzio di loro stessi. Leo e Martino sanno di non essere padre e figlio, sentono però il legame che li unisce, anche se resta muto e inespresso.

Sindrome di Asperger. Ecco spiegati e interpretati comportamenti e reazioni di Martino. E quindi? Adesso che abbiamo una diagnosi e un nome che definisce la condizione di questo ragazzo, che si fa? Si cerca un posto per essere liberi, per imparare a conoscersi davvero. Quel posto è, prima di tutto, dentro se stessi. Si chiama accettazione, si chiama reazione. Si chiama amore. Tanta roba. Adesso però, questa roba deve uscire e trovare il suo posto nel mondo. Leo e Martino si trasferiscono in montagna, in quella casa che Leo ha ristrutturato seguendo i progetti che Chiara aveva preparato per il loro posto ideale, quello in cui invecchiare in serenità. Con Leo ora però non c’è lei, c’è questo ragazzo che aveva preso con sé in affido qualche anno prima. Questo ragazzo silenzioso, che ama lavorare il legno e badare alle vacche e all’orto insieme ai suoi nuovi amici, quelli che ha conosciuto nella sua nuova vita in montagna. Questo ragazzo che non è suo figlio. Eppure… Cos’è quel sentimento forte che prova per lui? Come si chiama il rapporto che li unisce? E come si sta sviluppando? Forse non c’è un nome, non c’è un’etichetta. Forse bisogna solo viverlo e farlo volare: oh sì, è questo il segreto. Questo sentimento, qui tra le cime dei monti, può liberarsi e unirsi ai tramonti di fuoco, al candore della neve, al caldo del fuoco scoppiettante nel camino acceso, al canto degli uccelli, alla magnificenza degli animali selvatici, alla bontà del latte appena munto, al profumo dell’erba fresca, al fischio del vento. Qui, Leo e Martino trovano la loro dimensione, il loro linguaggio. Qui possono esprimersi, possono crescere, possono amare. Insieme. Qui possono aiutarsi a vicenda a fare un po’ di manutenzione ai loro sensi. 

È questo e altro ancora che Franco Faggiani ci racconta con grazia e delicatezza, con una scrittura pulita che sa emozionare con semplicità. Faggiani descrive sentimenti complessi con la genuinità dell’aria pulita, con la forza tipica che arriva dalla consapevolezza. Ci regala paesaggi e atmosfere autentici, che assaporiamo con avidità. Ci dona attimi di vita fatti di piccoli gesti, facendoci comprendere che, a volte, abbracciare e farsi abbracciare è faticoso quanto scalare una vetta altissima. Eppure, che soddisfazione quando si arriva in alto e si guarda giù, improvvisamente consapevoli di ciò che si è conquistato.
(La Books Hunter Barbara)


«Ma tu, quando hai saputo che Chiara era morta, cos’hai detto?».
«Non scherzi stasera con le domande, eh? Vuoi proprio saperlo? Non ho detto niente. Non sono riuscito a dire una parola per giorni, avevo un dolore allo stomaco che non mi faceva stare in piedi. E la testa leggera, perché vuota. Sono andato avanti così per un bel po’». 
«E poi?».
«Poi qualcuno mi ha salvato».

A un incrocio tra casualità e destino si incontrano Leonardo Guerrieri, vedovo cinquantenne, un passato brillante e un futuro alla deriva, e Martino Rochard, un ragazzino taciturno che affronta in solitudine le proprie instabilità. Leonardo e Martino hanno origini ed età diverse, ma lo stesso carattere appartato. Il ragazzo, in affido temporaneo, non chiede, non pretende, non racconta: se ne sta per i fatti suoi e non disturba mai.
Alle medie, però, a Martino, ormai adolescente, viene diagnosticata la sindrome di Asperger.
Per allontanarsi dalle sabbie mobili dell’apatia che sta per risucchiare entrambi, Guerrieri decide di lasciare Milano e traslocare in una grande casa, lontana e isolata, in mezzo ai boschi e ai prati d’alta quota, nelle Alpi piemontesi.
Sarà proprio nel silenzio della montagna, osservando le nuvole in cielo e portando al pascolo gli animali, che il ragazzo troverà se stesso e il padre una nuova serenità. A contatto con le cose semplici e le persone genuine, anche grazie all’amicizia con il burbero Augusto, un anziano montanaro di antica saggezza, padre e figlio si riscopriranno più vivi, coltivando con forza le rispettive passioni e inclinazioni.
Una storia positiva è al centro di questo romanzo che trabocca di umanità e sensibilità autentiche e che contiene una riflessione sul labile confine che divide la normalità dalla diversità.
Un romanzo sul cambiamento, la paternità, la giovinezza, in cui padre e figlio ritroveranno la loro dimensione più vera proprio a contatto con la natura, riappropriandosi di valori irrinunciabili come la semplicità e la bellezza.

Titolo: La manutenzione dei sensi
Autore: Franco Faggiani
Editore: Fazi
Pagine: 250
Prezzo di copertina: € 16,00 - ebook € 7,99
Uscita: 01 febbraio 2018
ISBN: 9788893252744


Vive a Milano e fa il giornalista. Ha lavorato come reporter nelle aree più “calde” del mondo; si è occupato di economia, ambiente, cronaca, sport e, negli ultimi anni, di enogastronomia. Ha scritto manuali sportivi, guide, biografie, saggi e testi di libri fotografici. Da sempre alterna alla scrittura lunghe e solitarie esplorazioni in montagna.
Filed Under:

"Uomini che restano", il nuovo libro di Sara Rattaro

Buongiorno lettori, oggi vi segnaliamo il nuovo libro di Sara Rattaro, edito da Sperling & Kupfer: "Uomini che restano".

Sara Rattaro racconta le nostre emozioni come se sapesse leggerci dentro. Sono nostre le paure e le speranze, le illusioni e gli smarrimenti di fronte alle mille variabili dell'amore, alle traiettorie imprevedibili dell'esistenza.Sono eroi normali quelli che vincono in questa storia, donne e uomini che hanno il coraggio di lottare nei momenti più duri, di accettarsi senza indossare maschere, di tenere aperta la porta del cuore per esporsi al destino e ricominciare.

È la promessa più importante: io ti proteggerò, qualsiasi cosa accada.

Titolo: Uomini che restano / Autrice: Sara Rattaro
Editore: Sperling & Kupfer / Genere: Romanzi
Uscita: 13 febbraio 2018 / Pagine: 250
Prezzo (cartaceo): € 16,90 / ISBN: 9788820064549
Prezzo (ebook): € 9,99 / EAN-13: 9788893426107

Trama:
«Sapere da dove vieni è l'unico modo per poterti ritrovare.» All'inizio non si accorgono nemmeno l'una dell'altra, ognuna rapita dal panorama di Genova, ognuna intenta a scrivere sul cielo limpido pensieri che dentro fanno troppo male. Fosca e Valeria si incontrano per caso nella loro città, sul tetto di un palazzo dove entrambe si sono rifugiate nel tentativo di sfuggire al senso di abbandono che a volte la vita ti consegna a sorpresa, senza chiederti se ti senti pronta.Fosca è scappata da Milano e dalla confessione scioccante con cui suo marito ha messo fine in un istante alla loro lunga storia, una verità che per anni ha taciuto a lei, a tutti, persino a se stesso. 
Valeria nasconde sotto un caschetto perfetto e un sorriso solare i segni di una malattia che sta affrontando senza il conforto dell'uomo che amava, perché lui non è disposto a condividere con lei anche la cattiva sorte.
Quel vuoto le avvicina, ma a unirle più profondamente sarà ben presto un'amicizia vera, di quelle che ti fanno sentire a casa. Perché la stessa vita che senza preavviso ti strappa ciò a cui tieni, non esita a stupirti con tutto il buono che può nascondersi dietro una fine. Ti porta a perderti, per ritrovarti.Ti costringe a dire addio, per concederti una seconda possibilità. Ti libera da chi sa soltanto fuggire, per farti scoprire chi è disposto a tutto pur di restare al tuo fianco: affetti tenaci, nuovi amici e amici di sempre, amori che non fanno promesse a metà.

Articoli correlati:

L'autrice:
Sara Rattaro è nata a Genova. Laureata in Biologia e in Scienze della Comunicazione, ha lavorato come informatore farmaceutico prima di dedicarsi completamente alla sua grande passione, la scrittura. È già autrice di cinque romanzi, accolti con grande successo da librai, lettori e critica, e tradotti in nove lingue: Sulla sedia sbagliata, Un uso qualunque di te, Non volare via (Premio Città di Rieti 2014), Niente è come te (Premio Bancarella 2015), Splendi più che puoi (Premio Rapallo Carige 2016).
Filed Under:

16 febbraio 2018

Prossime Uscite: "Non si uccide per amore", il nuovo libro di Rosa Teruzzi

IN USCITA L'8 MARZO 2018

Titolo: Non si uccide per amore / Autrice: Rosa Teruzzi
Editore: Sonzogno / Genere: Gialli
Uscita: 8 marzo 2018 / Pagine: 176
Prezzo (cartaceo): € 14,00 / ISBN: 9788807032714

Trama:
Un foglietto, ormai ingiallito, trovato in una vecchia giacca nel fondo di un armadio, riporta la memoria di Libera, la fioraia del Giambellino, all'episodio più doloroso della propria vita. Quella giacca è di suo marito, ucciso vent'anni prima senza che sia mai stato trovato il colpevole, e quel biglietto sembra scritto da una donna. Dopo essersi improvvisata detective, nei romanzi precedenti, per risolvere i casi degli altri, questa volta Libera trova il coraggio per rivangare le vicende di quel suo passato. Con l'aiuto della madre bizzarra e di una giovane cronista di nera, e nonostante la vana opposizione della figlia poliziotta, si spingerà fino in Calabria per guardare in faccia l'amara verità.

Articoli correlati:

L'autrice:
Rosa Teruzzi (1965) vive e lavora a Milano. Ha pubblicato diversi racconti e tre romanzi. Esperta di cronaca nera, è caporedattore della trasmissione televisiva Quarto grado, in onda su Retequattro. Per scrivere si ritira sul lago di Como, in un vecchio casello ferroviario, dove colleziona libri gialli. Per Sonzogno, nel 2016 ha pubblicato La sposa scomparsa. Questo è il secondo volume della serie che vede come protagoniste le tre investigatrici milanesi.
Filed Under:

Prossime Uscite: "La treccia" di Laetitia Colombani - Nord

In uscita il 3 maggio 2018

UNO STRAORDINARIO CASO EDITORIALE, PER MESI AI VERTICI DELLE CLASSIFICHE FRANCESI.
VINCITORE DEL PRESTIGIOSO PRIX RELAY.


INDIA. Smita è un’intoccabile; per sopravvivere, raccoglie escrementi a mani nude. Il suo è un mestiere che si tramanda di generazione in generazione, e che lei ha accettato, sopportando in silenzio. Ma sua figlia non seguirà le sue orme. No, lei andrà a scuola, imparerà a leggere e a scrivere, farà grandi cose. Per offrirle un futuro migliore, Smita sfiderà il mondo.
ITALIA. Giulia adora lavorare per suo padre, proprietario dell’ultimo laboratorio di Palermo in cui si confezionano parrucche con capelli veri. Un giorno, lui ha un incidente e Giulia scopre che l’azienda è sull’orlo del fallimento. Ma lei non si scoraggia. Per salvare il laboratorio, Giulia guiderà una rivoluzione. 
CANADA. Sarah è un avvocato di successo. Sull’altare della carriera, ha sacrificato tutto: due matrimoni, il tempo per i figli e soprattutto per sé. Poi, però, nel bel mezzo di un’arringa, Sarah sviene e niente sarà più come prima. Per vincere la battaglia, Sarah dovrà scegliere per cosa vale la pena lottare.
Smita, Giulia e Sarah non si conoscono, eppure condividono la stessa forza, la stessa determinazione nel rifiutare ciò che è toccato loro in sorte. Come fili invisibili, i loro destini s’intrecceranno indissolubilmente, dando loro la possibilità di vivere con orgoglio, fiducia e speranza.

Titolo: La treccia
Autore: Laetitia Colombani
Editore: NORD
Pagine: 348
Prezzo di copertina: € 16,90
Uscita: 3 maggio 2018
ISBN: 9788842930358

L’autrice tratteggia con incredibile maestria il ritratto di tre donne che si ribellano al loro destino, tre storie che rivelano un’umanità fragile eppure vibrante.
Le Figaro

Le storie magistralmente intrecciate di queste tre donne toccano il cuore.
Elle

Tre donne unite dallo spirito di rivolta contro le tradizioni e contro la misoginia, dal coraggio e dalla forza con cui si battono per un futuro migliore.
L'Express

Un omaggio a tutte le donne, un inno alla libertà e alla vita.
Livres Hebdo

Le protagoniste della Treccia condividono la stessa forza, la stessa determinazione che le spinge a scegliere ogni istante della loro vita, invece che subirlo. Sono un modello per tutte noi.
Le Soir

Un libro da leggere (e da regalare) per ritrovare la speranza.
Femina

Il fenomeno del momento.
Le Parisien

Un romanzo che rende omaggio alla forza di tutte le donne.
Biba

Un romanzo forte, che dona coraggio e consapevolezza.
Marie France

Magistrale.
La dépêche du midi

Una celebrazione della femminilità e del coraggio.
Causette

Magnifico.
Femme Actuelle

Un inno a tutte le donne che sono cadute e che hanno trovato la forza di rialzarsi.
Jeux Extra

Un esordio brillante.
La Parisienne

Una storia magnificamente ‘intrecciata’
Avantage

Intenso e originale.
Amina

Un vero colpo di fulmine.
Pelerin


Laetitia Colombani è nata a Bordeaux nel 1976. Ha studiato cinema all’École Louis-Lumière e ha diretto il suo primo film a soli venticinque anni. In breve tempo, si è imposta come regista, sceneggiatrice e attrice. Ha lavorato con attrici del calibro di Audrey Tautou, Emmanuelle Béart e Catherine Deneuve. La treccia è il suo romanzo d’esordio ed è subito diventato un caso editoriale: venduto in 27 Paesi ancora prima della pubblicazione, è rimasto per mesi ai vertici delle classifiche francesi, conquistando sia il pubblico sia la critica e aggiudicandosi il prestigioso Prix Relay.

Filed Under: